Storia

L’AMCI è stata fondata a Roma il 5 luglio del 1944.
Durante l’occupazione tedesca della città, seguita alle vicende dell’8 settembre 1943, era cominciato presso l’Istituto Cattolico Attività Sociali (ICAS) un intenso lavoro di ricostruzione delle Unioni Professionali, che il regime fascista aveva sciolto. Alcuni colleghi avevano posto mano alla elaborazione dello Statuto per una Unione Medica Cattolica Italiana, denominazione che venne presto mutata in quella di Associazione Medici Cattolici Italiani (AMCI).
Era trascorso appena un mese dalla liberazione di Roma, abbandonata dai tedeschi nella notte fra il 3 e il 4 giugno. L’inaugurazione avvenne con una Santa Messa celebrata la mattina del 5 luglio nella Chiesa di S. Carlo ai Catinari. Ricorreva la festa di S. Antonio M. Zaccaria, medico e fondatore nel 1528 di un ordine religioso, i chierici regolari di S. Paolo detti Barnabiti, dai quali era officiata la chiesa. Fu innanzi al suo altare che quei colleghi di età che andava dai trenta ai quarant’anni, ospedalieri, funzionari della sanità pubblica e universitari – Luigi Gedda, allora Presidente Centrale della Gioventù Italiana di Azione Cattolica (Giac), Agostino Maltarello insieme a Villani, Dordoni, Santori, Lodoli, Biava e Stablum –  presero l’impegno di dar vita ad una associazione nazionale di medici allo scopo di  coltivarne la formazione religiosa e culturale e di prestarvi fraterna assistenza; di diffondere tra i colleghi lo spirito informatore della loro vocazione, avvicinandoli alla pratica e alla cultura cristiana; di influire attraverso le rappresentanze professionali per un degno esercizio dell’arte medica e per una legislazione consona alla tradizione cristiana della nazione.
La prima sezione costituita fu quella di Roma, che nacque nel settembre del 1944.

La Sezione dell’AMCI di Milano è stata fondata nel 1946 per iniziativa del dott. Raffaello Breda, che svolse le funzioni di segretario. Presidenti, in successione, sono stati:  Pietro Rondoni,  Antonio Cazzaniga,  Caio Mario Cattabeni, Elio Polli, Giuseppe Stabilini (reggente), Paolo Mantegazza, Carlo Lorenzo Cazzullo, Alfredo Anzani.
L’attuale presidente, in carica dal 2005 e confermato per il quadrienno 2009/2012, è il prof. Giorgio Lambertenghi Deliliers.
Consulenti ecclesiastici sono stati: mons. Grazioso Ceriani (1948 – 1969) con la collaborazione di padre Giacomo Perico S.J.; il prof. don Dionigi Tettamanzi, attuale cardinale arcivescovo di Milano, (1969 – 1987); don Mario Spezzibottiani (1987 – 2006). L’attuale consulente  ecclesiastico è il prof. don Antonio Lattuada.